Angelo di Antonio

Angelo di Antonio e Francesca Motta è nato a Murano il 6 gennaio del 1735. Abilissimo tecnico conzadore, specializzato nella realizzazione di smalti opachi e trasparenti di vario colore e nella produzione di Avventurina. Fu, molto probabilmente, padrone di fornace, o quantomeno socio. Con lui, fondamentalmente, la famiglia Barbini inizia l’attività di smalteri.

Nel suo Diario di fornace, che redisse tra il 1757 e il 1785, di proprietà di Mario Barbini di Silvio II, si percepisce la grande passione per il mestiere del vetraio, amore che lo accompagnerà nel corso di tutta la sua vita e che gli diede modo di acquisire quelle alte competenze tecniche che lo contraddistinsero.
Sempre dalle sue memorie, sappiamo che avrà tre figli (Andrea, Vincenzo e Zorzi), con i quali si recava spesso nella Chiesa di Santa Chiara, per partecipare alle funzioni, ma non consociamo il nome della consorte.

Nel 1787 viene eletto Deputato di Murano, carica che porterà avanti fino al 1789. Nel 1797, invece, anno della caduta della Repubblica della Serenissima, in qualità di presidente della municipalità provvisoria, sostituirà Nicolò Barbaro, ultimo Podestà di Murano, reggendo per alcuni mesi il governo dell’isola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...